Come rifinanziare un mutuo commerciale

Il rifinanziamento di un mutuo commerciale segue molti degli stessi principi del rifinanziamento di qualsiasi altro prestito: essere affidabile ed essere in grado di mostrare un reddito per pagare il prestito. Tuttavia, solo perché il processo di mutuo è andato senza intoppi prima non garantisce che sarà di nuovo una facile approvazione, soprattutto se il quadro finanziario della tua azienda è cambiato. Un rifinanziamento ipotecario commerciale può richiedere molti più livelli di documentazione e persino garanzie personali per garantire il prestito dall'insolvenza.

Preparare la documentazione finanziaria

Come minimo, è necessario presentare il quadro finanziario dell'azienda. Ciò significa almeno due anni di dichiarazione dei redditi dell'azienda, record di flussi di cassa inclusi documenti bancari, dichiarazioni di profitti e perdite e rendiconti finanziari. Aspettatevi di fornire almeno 12 mesi di dati finanziari. I finanziatori potrebbero anche desiderare un piano aziendale dettagliato e un riepilogo esecutivo che discuta la direzione della crescita e fornisca biografie di gestione che dimostrino la capacità di guidare un'azienda.

Oltre a richiedere le informazioni finanziarie dell'azienda, la banca potrebbe richiedere anche una garanzia personale sul prestito se il profitto è marginale. Una garanzia personale è quando uno o più dei proprietari primari utilizzano beni personali come garanzia per il prestito.

Comprendi i costi di prestito

Il prestito commerciale è più costoso del prestito al consumo. In quanto tale, anche la stima costerà da $ 2.000 a $ 5.000, forse anche di più per proprietà più grandi. La banca non presterà se la valutazione non mostra abbastanza equità nella proprietà.

Avrai anche ispezioni, commissioni di origination e costi di chiusura associati al prestito. Inoltre, la manodopera impiegata per preparare e gestire il rifinanziamento è tempo, quindi denaro speso lontano dall'attività.

Garantire che il rifinanziamento sia efficace in termini di costi

Determina se rifinanziare è conveniente. La maggior parte delle commissioni di origine commerciale sono circa l'1% del prestito. Se il prestito è di $ 1.000.000, la commissione di creazione sarà di $ 10.000. Calcola questo e altri costi in pareggio. Potrebbero essere necessari dai due ai tre anni di risparmi sul nuovo mutuo per compensare questi costi. Come imprenditore, determina se ne vale la pena.

Richiedi il Mutuo

Dopo aver svolto tutti i compiti, richiedi il mutuo. Non esitare a guardarti intorno per le migliori tariffe, lascia che le banche competano con il tuo prestito esistente e negozia eventuali commissioni come la tassa di origine. Gli istituti di credito rivedranno il tuo pacchetto finanziario, richiederanno eventuali informazioni aggiuntive se necessario ed eseguiranno controlli del credito sull'azienda e su eventuali garanti personali. Il sottoscrittore esaminerà le storie di credito, debito e reddito.

Come con un prestito personale, il sottoscrittore deve vedere una storia creditizia positiva, un pagamento tempestivo e completo delle bollette e abbastanza risparmi, attività e flusso di cassa per coprire i pagamenti del prestito.

I sottoscrittori esaminano diversi rapporti:

  • Rapporto debito / prestito, riferito al valore dell'immobile e del mutuo richiesto. Questo numero non deve superare il 75-80%, il che significa che c'è almeno il 20% di equità nella proprietà.
  • Rapporto debito, simile al rapporto debito / reddito utilizzato nei prestiti al consumo. Questo rapporto esamina l'importo dei pagamenti mensili complessivi del debito rispetto al reddito. Il modo in cui gli istituti di credito vedono questo numero varia a seconda dei settori.
  • Rapporto di copertura del servizio del debito, che prende il reddito operativo netto annuale e lo divide per i pagamenti annuali del debito. Questo numero non deve superare il 125 percento.