Esempi di un'autorità di resistenza dei dipendenti

La resistenza all'autorità e altri segni di mancanza di rispetto sul posto di lavoro possono iniziare a minare la credibilità del manager e causare dissensi e disfunzioni. I conflitti che possono sorgere a causa della resistenza di un dipendente all'autorità possono aumentare il livello di stress e danneggiare il morale dell'intero gruppo di lavoro. Nel caso di una piccola impresa, la resistenza incontrollata all'autorità è qualcosa che può rapidamente permeare l'intera azienda, determinando una diminuzione della produttività e un aumento del fatturato. Per affrontare efficacemente la resistenza all'autorità, i manager devono prima riconoscere quando si verifica.

Confronto diretto

Un dipendente apertamente resistente sfida le direttive e le istruzioni del suo manager in faccia al manager. Questo tipo di dipendente resistente non esita a mettere in discussione le idee del manager e a fare commenti sarcastici e critici. Il dipendente potrebbe sentirsi come se sapesse meglio della direzione e indica la sua insofferenza per gli incarichi e i compiti che gli sono stati assegnati. Il dipendente apertamente resistente probabilmente aggrava la sua resistenza con un netto rifiuto di seguire la politica aziendale e le direttive manageriali.

Insubordinazione "silenziosa"

Un dipendente può esprimere la sua resistenza all'autorità senza dire una parola. Alza gli occhi, sospiri, gesti e altre manifestazioni esteriori di "atteggiamento" segnalano mancanza di rispetto nei confronti del manager e dimostrano chiaramente l'insoddisfazione del dipendente per le direttive. Sebbene il dipendente possa effettivamente svolgere i compiti che gli vengono richiesti, anche se con riluttanza, il comportamento passivo-aggressivo è un esempio esteriore della sua resistenza all'autorità.

Indebolire l'autorità

Forse l'esempio più dirompente e dannoso di un dipendente che resiste all'autorità è il subordinato che arruola gli altri nella resistenza attiva diffondendo pettegolezzi dannosi sui dirigenti dell'azienda, non riuscendo a fornire informazioni critiche al capo e scoraggiando gli altri dal condividere informazioni con la direzione. Questo dipendente è estremamente difficile da trattare perché non solo lavora attivamente contro gli obiettivi del team, ma incoraggia anche gli altri a farlo.

Resistere al cambiamento

I dipendenti che altrimenti potrebbero essere professionali e collaborativi possono ancora essere sorprendentemente resistenti al cambiamento. I membri del personale resistono all'autorità riguardo alle iniziative di cambiamento perché sono a loro agio con la vecchia procedura. I dipendenti abituati a lavorare con una procedura specifica possono avere difficoltà ad adattare le proprie abitudini lavorative, ritornando continuamente alla vecchia maniera indipendentemente dalle direttive del manager. Molti dipendenti sono a disagio con il cambiamento - come evidenziato dall'enorme corpus di pubblicazioni sull'argomento - e il 70% delle iniziative di cambiamento aziendale fallisce, osserva il professore di amministrazione aziendale di Harvard Michael Beer.